• Home
  • Ambiti d'intervento
  • Terapia individuale

Terapia individuale

Psicologo clinico a Arezzo (AR)

Terapia individuale Arezzo (AR)

Quando un bambino ha una forte relazione con un caregiver primario emotivamente sano, le connessioni cerebrali si formano naturalmente nel modo di cui hanno bisogno. Ma quando un bambino cresce in un ambiente abusivo, disregolato o negligente che può determinare un trauma dello sviluppo, le connessioni cerebrali sono disadattive per il soddisfacimenti dei bisogni reali. Senza un attaccamento sicuro, il bambino crescendo farà molto affidamento sulle sue emozioni primarie, le quali porteranno il corpo in uno stato di massima allerta, rappresentato dagli stati comportamentali "lotta, fuga o congelamento

Navigare con successo nel flusso e riflusso della vita emotiva richiede l'uso dinamico di molteplici strategie di regolazione. Quando queste non risultano efficaci, oppure vi è mancanza di consapevolezza emotiva, o evitamento delle emozioni spiacevoli, è possibile incombere in momenti di vita difficili in cui la sintomatologia diventa padrona del presente, e risulta ancora più complicato riuscire ad utilizzare le informazioni importanti fornite dalle emozioni.

Le persone che soffrono di depressione, ad esempio, possono trascorrere molto tempo evitando situazioni che abbassano il loro umore, oppure le persone che soffrono di ansia potrebbero spesso sentirsi debilitate dai loro tentativi di ridurre la paura e la preoccupazione e possono cercare di stare il più lontano possibile dalle persone o dalle cose che provocano ansia.
Quindi, i tentativi falliti di controllare e gestire le emozioni possono esacerbare sintomi e molti problemi che portano le persone alla terapia: lutto, evento Traumatico, trauma dello sviluppo, abuso, depressione, ansia, insonnia, stress, dipendenze, fobie, disturbi alimentari, disturbi psicosomatici, disturbi ipocondriaci.

La terapia, quindi, si rivolge a quei pensieri, sentimenti, comunicazioni, comportamenti e scambi interpersonali che i pazienti hanno imparato a sopprimere ed evitare o ad amplificare e enfatizzare eccessivamente a causa delle prime esperienze di attaccamento.
L’obiettivo della terapia è quello di fornire ai pazienti un’esperienza emotiva correttiva integrata in cui possano esplorare nuovi modi per entrare in contatto con le proprie esperienze, con gli altri e con i dilemmi esistenziali della vita. Nello specifico la terapia consentirà al paziente di strutturare strategie per la regolazione delle emozioni, fornire solide cornici di significato, creare un repertorio di comportamenti e protocolli per interagire con gli altri, lavorando sul corpo, sulle memorie implicite e sulle parti del Sé.

L’immagine di benessere offerta dalla terapia è quella di un individuo emotivamente bilanciato, aperto mentalmente, flessibile in termini di azione, capace di apprendere e di crescere.


Dott. Paolo Tirinnanzi
Psicologo clinico a Arezzo (AR)

Contatti
Aree del sito
© 2021. «powered by Psicologi Italia». È severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.
www.psicologi-italia.it